AlfaIdrossiacidi Sul Viso

Tag: , , , , ,



AlfaIdrossiacidi Sul VisoMirabilmente dosati in creme viso per eliminare cellule morte esterne non distaccate che danno alla cute un aspetto “polveroso”, grigio e non permettono l’utilizzo di alcuna crema.

Perfetti per aumentare il turnover cellulare epidermico e per  riequilibrare la funzione del film idrolipidico superficiale: per la bellezza di una pelle turgida e luminosa.

Primo della famiglia degli Alfa-Idrossiacidi è l’Acido Glicolico (lo usava già, duemila anni or sono, la Regina Cleopatra…)
L’acido glicolico è una sostanza naturale defoliante e rigenerante, estratta dalla canna da zucchero. Con la sua molecola di dimensioni minuscole penetra con facilità nella cute e favorisce lo scollamento chimico dei corneociti ispessiti e quindi l’allontanamento progressivo degli strati di cellule cornee più superficiali dell’epidermide.

Inoltre l’acido glicolico stimola i fibroblasti e promuove il rinnovamento della pelle con il rilascio di collagene ed elastina.
Il meccanismo d’azione dell’acido glicolico è il seguente:

  • effettua un peeling sull’epidermide eliminando le cellule dello strato corneo (il più superficiale dell’epidermide) permettendo alle nuove cellule di prendere il posto delle vecchie. Inoltre fa in modo che queste nuove cellule si dispongano in maniera più omogenea, senza macchie o avvallamenti;
  • aumenta l’idratazione cutanea grazie alla sua struttura chimica perché trattiene le molecole d’acqua diminuendo l’eccesso di evaporazione;
  • facilita la penetrazione nella cute di principi attivi contenuti nelle creme;
  • stimola la produzione di collagene nel derma.

L’Acido lattico, spesso usato in sinergia con l’acido glicolico, è più delicato, ma unito all’acido glicolico  rende la cute più setosa e  liscia.

Il parere della cosmetologa Dott.ssa Emanuela Lenzi Veggetti:

“Gli Alfa-Idrossiacidi costituiscono, secondo me, la vera e completa detersione del viso, del collo e del decolleté, naturalmente inseriti nelle creme opportunamente tamponati per non aggredire la pelle e così resi  estremamente “dolci” e mai irritanti, se non in una cute delicata o in presenza di couperose. Sento il mio viso fresco e pulito, vedo una nuova attraente luminosità, sento il sangue che porta ossigeno e colore, un poco di rosa alle guance.
Forse mi sento anche più giovane, come un bambino fresco, luminoso, roseo.
Ve li consiglio tanto. »

Ti è piaciuto questo articolo?
Condividilo con i tuoi amici, anche su Facebook:
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Technorati
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Yahoo! Bookmarks
  • Live
  • Add to favorites
  • email


Continua a leggere:

  1. E’ Vero che Le Creme Esfolianti Fanno Sparire l’Abbronzatura?
    Assolutamente no! L’abbronzatura è profonda, mentre i corneociti sono superficiali e si sono ispessiti per reazione di difesa ai raggi solari (stessa cosa anche per le lampade abbronzanti). Ecco perchè...
  2. Il Ciclo Vitale della Nostra Pelle
    La pelle è la barriera che protegge l’organismo da molte delle minacce provenienti dall’ambiente esterno: una barriera viva, che dev’essere mantenuta sana e vitale per svolgere al meglio la sua...
  3. Il Tuo Viso è Pronto per L’estate?
    L’idratazione della pelle è fondamentale per mantenere la superficie cutanea integra e sana. La pelle  ben idratata appare giovane, morbida, compatta e vitale. Al contrario una pelle disidratata appare sottile,...
  4. Prenderai l’Aereo Quest’estate? Attenta allo Stress da Volo
    Proteggi il viso dallo “Stress da Volo” Dopo un viaggio aereo la pelle appare spesso meno luminosa ed  il viso affaticato. Perché? All’interno della cabina l’atmosfera è pressurizzata ed il...
  5. Il Turnover Cellulare
    La pelle è la barriera che protegge l’organismo da molte delle minacce provenienti dall’ambiente esterno: una barriera viva che dev’essere mantenuta sana e vitale per svolgere al meglio la sua...

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Commenta questo articolo:

(Puoi personalizzare la tua immagine caricandola su gravatar.com)